CARA CHIARA …

 

 

Il papà di  Chiara Insidioso, la ragazza massacrata di botte dal fidanzato che non accettava la fine della loro storia,  dopo la sentenza d’appello che ha ridotto la pena a Maurizio Falcioni da 20 a 16 anni ha scritto una lettera da  brivido alla figlia  

 

 

La lettera di Insidioso Maurizio su facebook 

 

 
CHIARA INSIDIOSO 2

Cara Chiara,oggi sono stato affianco a colui che ti ha ridotto cosi per sempre…lo sai oggi sei stata oltraggiata da lui…dal suo avvocato e dai giudici che non hanno coraggio…Chiara …L’ITALIA è un paese dove non c’è dignità e oggi in quell’aula si parlava solo del modo in cui riabilitare al mondo quel verme di Falcioni…nessuno ha mai pensato a come sei e sarai per sempre ridotta e abbandonata…lui ha ricevuto un bellissimo sconto che lo aiuterà a tornare presto a fare la sua vita…Oggi mi piacerebbe avere la possibilità di sapere che potrei portarti via da questa Italia…bruciare la mia carta d’identità sarebbe un sogno..io non mi sento rappresentato più da nessuno in questo paese…si fanno ricorrenze…si fanno salotti e si parla di violenza sulle donne..ma al dunque chi fa’ del male a una donna ne esce sempre meglio di chi è vittima…Chiare’ oggi non ci vediamo so’ stato male e non mi sento bene…ma vedrai che domani mi rialzo e ci rivediamo…tu sei la mia guida e ti ringrazio perché senza di te non posso sta’…
“Era a discrezione del giudice decidere di ridurre la pena. E pare lo abbia fatto perché l’uomo che ha massacrato di pugni e calci Chiara Insidioso, dolcissima ragazza di 19 anni, abbia – otto mesi dopo – chiesto scusa. Ci rivolgiamo direttamente al Ministro Orlando che sappiamo essere persona molto sensibile e gli chiediamo se può essere ammissibile concedere a un giudice una simile facoltà. Ci chiediamo come si puo’ concedere una riduzione di pena a un uomo che ha condannato all’immobilità una ragazza innocente, nel pieno della sua vita. Ci chiediamo come possiamo fare a credere ancora nella Giustizia, se bastano delle scuse per uscire prima di prigione, dopo aver rovinato per sempre la vita a una ragazza e alla sua famiglia. Ci chiediamo come si può pensare così di vincere la terribile guerra contro la violenza sulle donne.” Gabriella Carnieri Moscatelli Presidente Telefono Rosa Nazionale
CARA CHIARA …ultima modifica: 2015-11-05T14:28:02+01:00da nonnafra
Reposta per primo quest’articolo