preti-800x397

Va in chiesa a consolare la moglie disperata e la trova a letto con il prete

Cosenza va in Chiesa a pregare per la figlia malata e trova la moglie che fa sesso col prete. Scoppia la rissa.

Scandalo sessuale a Cosenza, Don Andrea Pizzi, è stato sospeso dopo essere stato beccato mentre faceva sesso con una delle sue parrocchiane.

loading…

Luisa infatti è una giovane donna di 32 anni che ogni pomeriggio si recava in Parrocchia per pregare per la figlioletta affetta da una rara forma di anemia.

Martedì sera Marcello, marito di Luisa , rientrato prima dal lavoro e preoccupato per la moglie, che da settimane passava gran parte del suo tempo in preghiera, decide di recarsi in Parrocchia per sostenerla.

Erano da poco passate le 19 e 30 e la porta della Chiesa era chiusa, così Marcello prova ad entrare dalla sacrestia, dove la porta è sempre aperta per il pellegrinaggio dei fedeli.

Non appena ho varcato la soglia ho avuto un brutto presentimento, ho sentito degli strani rumori e delle urla inequivocabili provenire dalla canonica, faccio le scale e davanti a me appare quello che nessun uomo vorrebbe mai vedere, mia moglie e Don Andrea erano impegnati in un rapporto sessuale molto violento“.

Sono queste le uniche parole che Marcello ha rilasciato, subito dopo essere stato portato via dai carabinieri costretti ad intervenire perchè alla vista della moglia che copulava col prete, si è sagliato su quest’ultimo picchiandolo selvaggiamente, e subito dopo ha trascinato via la moglie dai capelli, portandola per strada e urlandole contro i peggiori insulti.

Marcello è stato denunciato per lesioni e i Parroco Don Andrea è stato temporaneamente sospeso dal servizio.

marito-moglie-prostituta-napoli-800x445

Napoli ; va a prostitute e prova la moglie , mega rissa

Napoli. Uomo va a prostitute e trova la moglie. Rissa per gelosia frenata dai carabinieri.

È accaduto a Napoli la sera di domenica 26 giugno. Una tranquilla giornata di inizio estate, passata con i rispettivi genitori e suoceri, è appena finita e Nicola S., 51  anni, si apprestava ad uscire di casa per incontrare degli amici che non vedeva da tanto tempo. Prima di uscire ha detto alla moglie (Clara T., 37 anni) che sarebbe tornato il giorno successivo, perché avrebbe dormito a casa di uno dei suoi amici.
Giorgio avrà pure passato la sera con i suoi amici, ma durante la notte è andato a prostitute, come ormai era solito fare da diverso tempo. Era un cliente abituale delle prostitute nella zona di piazza Garibaldi, ma per quella notte ha deciso di cambiare ed andare sulla via Gianturco.

Alla vista della prima sagoma femminile si ferma e abbassa il finestrino della propria auto per chiedere alla donna il prezzo della prestazione, ma scopre con orrore che quella donna in minigonna con la borsetta e i tacchi a spillo è proprio sua moglie. Pare che la donna, infatti, svolgesse quest’attività da diverso tempo, approfittando delle continue assenze del marito. Immediatamente l’uomo scende dalla macchina e comincia ad aggredire verbalmente la consorte, gli animi si scaldano e l’uomo inizia ad aggredirla anche fisicamente fin quando non vengono separati dai carabinieri, avvertiti dai passanti che non avevano avuto il coraggio di intervenire. La voce della vicenda si è sparsa a Napoli e ha suscitato anche una certa ilarità.
Ma che ne pensa la gente, effettivamente ? Ecco cosa hanno risposto in merito alcune persone. Alfredo, pensionato di 73 anni, dice: “Solo un vile picchia una donna. E’ anche vero che la botta per lui deve essere stata proprio forte. Insomma, ha scoperto che la moglie fa la prostituta. Ma in fondo anche lui si meritava il tradimento della moglie, perché lui a prostitute ci andava. Chi di prostitute ferisce di prostitute perisce“.
Lorenza, 36 anni, dice: “Se la sono cercata entrambi. Certo, lui ha anche picchiato la moglie, però ha capito di essere stato tradito in continuazione da lei, e questo per lui sarà stato un duro colpo. Però è anche vero che lui andava regolarmente a prostitute, quindi in fondo ben gli sta“.